La Primapagina di Paviameteo, aggiornata Venerdì 19 Aprile 2024, a cura di Tommaso Grieco

 

Fine settimana quasi stabile e piuttosto fresco!

 

Le immagini dal satellite meteosat

Un cordiale buongiorno a Voi lettori e buon inizio di week-end.

Il venerdì di ieri è scivolato via all’insegna della variabilità, con ampi sprazzi assolati alternati ad intensi addensamenti cumuliformi; questi ultimi hanno apportato rovesci sparsi in Lomellina, specie tra Robbio, Vigevano e Tromello. Qualche piovasco è stato registrato anche sul versante orientale dell’Oltrepò, mentre Pavia è rimasta all’asciutto. Proprio in città, gli estremi termici hanno oscillato tra i 7.4°C di minima ed i 14.4°C di massima.

Che cosa accadrà nel corso di questo fine settimana?

L’Anticiclone delle Azzorre, ben piazzato sul vicino Atlantico, promuove la discesa di nuclei d’aria più fresca ed instabile dal mare del Nord. Essi subentrano a fasi alterne anche sulla nostra provincia, dando vita a qualche spunto d’instabilità.

Durante questo fine settimana il tempo permarrà caratterizzato allora dal solito avvicendamento tra sole e nubi: non ci sarà grande rischio di piogge, ma il dato significativo sarà costituito dal campo termico, poiché le temperature permarranno su valori piuttosto freschi, specie se paragonati a quelli estivi dello scorso fine settimana!

Ed anche per l’inizio della prossima parrebbe plausibile credere nella discesa di aria ulteriormente più fredda, stavolta dai quadranti nord-orientali. Tale affondo potrebbe porre le basi per una certa ciclogenesi mediterranea, la quale ci regalerebbe giornate variabili ed a rischio rovesci.

Per ora, non si intravede la possibilità né di ondate di calore premature né di franchi ingressi perturbati atlantici (questi ultimi, forse, arriveranno per il ponte del 25 Aprile…).

Che dire, godiamoci questo venerdì all’insegna di una relativa stabilitò e, a Dio piacendo, noi ci risentiremo durante l’appuntamento atteso per la prossima notte.

Buona giornata!


Il Bollettino di Paviameteo, valido per Pavia e provincia. Previsioni a cura di Tommaso Grieco

Venerdì 19 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso: aria frizzante. In giornata avremo nubi sparse di passaggio, ma senza la minaccia di precipitazioni. Nella sera cielo nuovamente poco nuvoloso.

Temperature: min in ulteriore diminuzione, tra 2°/5°C, max in aumento, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1800m.

Venti: tra deboli e moderati da SW, con raffiche in valle Staffora.

Sabato 20 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso, con qualche addensamento di passaggio. Nel pomeriggio tempo prevalentemente assolato, ma sull'est della provincia potrà esserci occasione per qualche annuvolamento di poco conto. Nella sera poche nubi ovunque.

Temperature: min in aumento, tra 5°/8°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1600m.

Venti: moderati da NORD, con probabili effetti favonici.

Domenica 21 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo poco nuvoloso. In giornata tempo maggiormente variabile, stante la formazione di nubi cumuliformi sui rilievi dell'Oltrepò, ove potrà esserci occasione per qualche isolato piovasco.

Temperature: min in lieve diminuzione, tra 4°/7°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1500m.

Venti: deboli variabili.

Tendenza successiva

All'inizio della prossima settimana l'ingresso di fredde correnti nord-orientali potrebbe porre le basi per un ulteriore calo delle temperature, tra l'altro condito da condizioni più instabili, stante una possibile ciclogenesi poco distante dal mar Ligure (da rivedere e confermare).



Archivio Notizie 2009

Gli articoli di Paviameteo del 2009

Temperature alte, in media con quelle del nuovo millennio

Negli ultimi anni la stagione estiva ha bruciato le tappe: sempre più spesso, infatti, i primi 30°C stagionali sono stati raggiunti nella seconda o nella terza decade di Maggio.

 

Secondo le statistiche, tra il 1950 ed il 1980, i primi 30°C di stagione si raggiungevano spesso tra la 3° decade di Giugno e la prima di Luglio. Non infrequenti, i primi 30°C anche nel cuore di Luglio!

 

Dal 2000 a questa parte, sembra che l’Estate voglia anticipare bruscamente i tempi, ed imporre il proprio caldo già nel mese di Maggio: ecco una tabella dei dati registrati dal nostro Osservatorio:

I primi 30°C dell'anno

           
    2003 06-mag    
    2004 09-giu    
    2005 27-mag    
    2006 27-mag    
    2007 21-mag    
    2008 20-giu    
    2009 20-mag    
           

Dal terribile 2003 si spazia fino al 2008, anno nel quale i 30°C di raggiunsero con maggior ritardo.

 

In linea di massima, possiamo far rientrare i valori attuali nelle medie degli ultimi anni.

L’ondata di caldo attuale non sarà infatti eccezionale, specie se considerata nel periodo storico che stiamo vivendo.

 

Resta però da sottolineare che se un evento simile fosse accaduto tra il 1950 ed il 1980, allora si sarebbe parlato di eccezionalità.

 

Questione di punti di vista e di medie di riferimento: certo è che Maggio si presta a chiudere i battenti con svariati gradi al di sopra della norma.

 

La stagione estiva è davvero partita in quarta!

 

Commenta (0 Commenti)

Dopo le nevicate invernali, torna l'appuntamento con i temporali!

Commenta (0 Commenti)

Real-time

Commenta (3 Commenti)

Una giornata che passerà alla storia

Commenta (1 "Commento")

Primi danni del Maltempo

 

Commenta (0 Commenti)