La Primapagina di Paviameteo, aggiornata Venerdì 19 Aprile 2024, a cura di Tommaso Grieco

 

Fine settimana quasi stabile e piuttosto fresco!

 

Le immagini dal satellite meteosat

Un cordiale buongiorno a Voi lettori e buon inizio di week-end.

Il venerdì di ieri è scivolato via all’insegna della variabilità, con ampi sprazzi assolati alternati ad intensi addensamenti cumuliformi; questi ultimi hanno apportato rovesci sparsi in Lomellina, specie tra Robbio, Vigevano e Tromello. Qualche piovasco è stato registrato anche sul versante orientale dell’Oltrepò, mentre Pavia è rimasta all’asciutto. Proprio in città, gli estremi termici hanno oscillato tra i 7.4°C di minima ed i 14.4°C di massima.

Che cosa accadrà nel corso di questo fine settimana?

L’Anticiclone delle Azzorre, ben piazzato sul vicino Atlantico, promuove la discesa di nuclei d’aria più fresca ed instabile dal mare del Nord. Essi subentrano a fasi alterne anche sulla nostra provincia, dando vita a qualche spunto d’instabilità.

Durante questo fine settimana il tempo permarrà caratterizzato allora dal solito avvicendamento tra sole e nubi: non ci sarà grande rischio di piogge, ma il dato significativo sarà costituito dal campo termico, poiché le temperature permarranno su valori piuttosto freschi, specie se paragonati a quelli estivi dello scorso fine settimana!

Ed anche per l’inizio della prossima parrebbe plausibile credere nella discesa di aria ulteriormente più fredda, stavolta dai quadranti nord-orientali. Tale affondo potrebbe porre le basi per una certa ciclogenesi mediterranea, la quale ci regalerebbe giornate variabili ed a rischio rovesci.

Per ora, non si intravede la possibilità né di ondate di calore premature né di franchi ingressi perturbati atlantici (questi ultimi, forse, arriveranno per il ponte del 25 Aprile…).

Che dire, godiamoci questo venerdì all’insegna di una relativa stabilitò e, a Dio piacendo, noi ci risentiremo durante l’appuntamento atteso per la prossima notte.

Buona giornata!


Il Bollettino di Paviameteo, valido per Pavia e provincia. Previsioni a cura di Tommaso Grieco

Venerdì 19 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso: aria frizzante. In giornata avremo nubi sparse di passaggio, ma senza la minaccia di precipitazioni. Nella sera cielo nuovamente poco nuvoloso.

Temperature: min in ulteriore diminuzione, tra 2°/5°C, max in aumento, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1800m.

Venti: tra deboli e moderati da SW, con raffiche in valle Staffora.

Sabato 20 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso, con qualche addensamento di passaggio. Nel pomeriggio tempo prevalentemente assolato, ma sull'est della provincia potrà esserci occasione per qualche annuvolamento di poco conto. Nella sera poche nubi ovunque.

Temperature: min in aumento, tra 5°/8°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1600m.

Venti: moderati da NORD, con probabili effetti favonici.

Domenica 21 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo poco nuvoloso. In giornata tempo maggiormente variabile, stante la formazione di nubi cumuliformi sui rilievi dell'Oltrepò, ove potrà esserci occasione per qualche isolato piovasco.

Temperature: min in lieve diminuzione, tra 4°/7°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1500m.

Venti: deboli variabili.

Tendenza successiva

All'inizio della prossima settimana l'ingresso di fredde correnti nord-orientali potrebbe porre le basi per un ulteriore calo delle temperature, tra l'altro condito da condizioni più instabili, stante una possibile ciclogenesi poco distante dal mar Ligure (da rivedere e confermare).



Archivio Notizie 2009

Gli articoli di Paviameteo del 2009

Paviameteo di nuovo funzionale al 100%Con oggi Paviameteo riacquisisce la sua completa funzionalità, e ciò è stato permesso dal lavoro dei tecnici della Borderzone.

Come potete osservare è tornato attivo il conteggio visitatori, è tornato il codice antispam dei commenti, con il quale potrete finalmente tornare a scrivere tutto ciò che desiderate.

Anche la possibilità di ricercare sul sito qualche vostra curiosità, è notevolmente migliorata, con l’estensione della “quota caratteri” a 40.

Insomma, siamo tornati completamente attivi.. e pronti ad assistere ad una nuova, emozionante stagione invernale (...).

Commenta (2 Commenti)

In questa settimana post-attacco hacker, paviameteo è tornato in attività, ed ha ripristinato molti dei classici servizi.

Facciamo il punto di cosa potrete trovare aggiornato, e cosa invece necessita di ulteriori lavori:

Le cose che funzionano.. - L'analisi e le previsioni sono tornate online, e verranno come sempre aggiornate quotidianamente, Domenica compresa.

- La sezione "Le Temperature" è tornata attiva, e qui potrete dare una sbirciata all'andamento termico  previsto a Pavia per i prossimi aggiorni: il servizio è aggiornato dal lunedì al sabato.

- L'Archivio è online e di comodo uso: basterà cliccare sul mese da voi desiderato, e troverete tutte le news di quel mese nello spazio sottostante.

- L'Analisi Grafica del 2009 è aggiornata al mese di Agosto, e tra una settimana scatterà l'aggiornamento di Settembre.

- La Foto Gallery è tornata in attività, con tutti gli scatti ripresi da voi lettori.

- La sezione "Reportage Nevicate e dirette" è stata completamente sistemata: sono state recuperate le fotografie perse, e si è implementata la sezione con comode frecce per rendere più flessibile la navigazione. Ovviamente chi volesse contribuire con ulteriori foto è sempre ben accetto!

- La sezione "Dati in diretta" è tornata ad avere il solito wrapper relativo alla nostra stazione; in basso la cartina della Lombardia, cliccando sulla quale avrete tutti i dati in realtime delle innumerevoli stazioni meteo del CML.

- La sezione "Le analisi mensili per Pavia" è aggiornata al commento dell'Estate 2009; presto sarà online il commento al mese di Settembre.


Cosa invece non va bene.. - Il Conteggio Visitatori è bloccato: il sistema non registra le entrate nel sito.

- Non possono venire effettuati i commenti: manca infatti la visualizzazione del codice antispam da inserire nell'apposito spazio.

- L'inserimento del testo nello spazio "Cerca su Paviameteo", non va oltre un limitato numero di caratteri: si spera di riuscire ad ampliarlo almeno fino a 30 lettere.

- Non c'è ancora un giusto allineamento tra figure e testo (vedi le frecce di questa pagina).

- Vari problemi nel pannello di amministrazione, per fortuna non visibili ai lettori.




Paviameteo non può fare nulla per risolvere questo tipo di problemi: sarà ancora una volta compito dei tecnici della società che fornisce lo spazio web, la Borderzone (che ringraziamo per il già faticoso lavoro compiuto finora), cercare di risolverli nel più breve tempo possibile.



Commenta (0 Commenti)

Gran temporali l'altra notte sulla nostra provincia

Nella notte tra domenica e ieri numerosi temporali si sono abbattuti su gran parte delle basse pianure lombarde: i fenomeni temporaleschi hanno rispettato la loro tradizione di “non democraticità”, risultando molto attivi in talune zone ed assai modesti in quelle limitrofi.

Lo scettro spetta alla pianura cremonese, ove si sono sfiorati i 90mm di pioggia! Molto bene anche il lodigiano, con 60mm circa, ed infine la nostra provincia.

Per la 2° volta consecutiva, è la città ad essere stata la zona maggiormente colpita dai rovesci più intensi: per ben 3 volte, il rain rate ha superato i 100mm/h, toccando l’apice di 144mm/h attorno le 2.10.

L'analisi del Weatherlink per la nostra stazione di Pavia

Questa è invece la direzione della fenomenologia: dall’Appennino emiliano e dalla bassa pianura orientale sono giunti i principali nuclei temporaleschi che hanno interessato il pavese. Quasi nulle le piogge sul centro-nord Lombardia.

La traiettoria dei temporali della notte tra il 20 ed il 21 Settembre

Il tutto è stato provocato dall’insidiosa presenza dell’invincibile goccia fredda: è stata proprio questa figura barica ad aver determinato il peggioramento del tempo del giorno 14, seguito dal “mercoledì dei 60.6mm”.

Nel suo rapido viaggio dal mar Baltico, attraversando Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Austria e Svizzera, essa ha preso il comando delle operazioni sul Mediterraneo, piazzandosi ora sul golfo Ligure, ora sulle Baleari.

Come spesso accade, anche stavolta la goccia fredda ha intrapreso una strada inattesa, ed è risalita interessando il centro-nord Italia: nella nottata di ieri siamo stati interessati dal suo ramo settentrionale, il quale ha in gran parte saldato il debito temporalesco accumulato sulla bassa pianura Padana durante il trimestre estivo.

Con tutta l’acqua caduta durante questi 8 giorni, Pavia ha superato la soglia dei 700mm annuali, e corre verso l’obiettivo della media climatologica tipica, che ne prevedrebbe 812.

Commenta (0 Commenti)

Caduti ben 60.6mm nella sola giornata di mercoledì 16 Settembre!

Mentre Paviameteo rimaneva inesorabilmente offline, la città di Pavia ha fatto i conti con la 3° giornata più piovosa dal 1° Gennaio 2000 ad oggi.

Mercoledì 16, infatti, numerosi rovesci hanno interessato la città: dalle 0.30 alle 8.30 è stato un susseguirsi di acquazzoni più o meno intensi, il più incisivo dei quali ha raggiunto i 114mm/h attorno alle 2.20.

Le osservazioni in tempo reale del nostro osservatorio: qui riportato il grafico del rain rate, cioè dell'intensità delle piogge durante le prime ore di mercoledì 16.

Molti altri rovesci hanno raggiunto rain rate > 20mm/h, mentre c’è stata solo una breve pausa dei fenomeni tra le 5.20 e le 6.20.

L’accumulo finale della nottata si è fermato a 53.8mm, ma durante il giorno altre piogge hanno rimpinguato il bottino, fino ad un totale di 60.6mm.

Questo valore entra di diritto nella top ten dei giorni più piovosi a Pavia dall’1/01/2000, e balza addirittura al 3° posto:

Aggiornamento classifica dei giorni più piovosi a Pavia: il 16 settembre '09 balza al 3° posto!

Interessante notare come 2 dei primi 3 eventi siano stati registrati nel corso di quest’anno: a differenza del 27 Aprile, quando l’intera provincia fu sommersa da un centinaio di millimetri, questo 16 Settembre è stato caratterizzato da fenomeni molto più “ a macchia di leopardo”.

Brallo, Pavia e Vigevano sono state le 3 zone con gli accumuli maggiori: a poca distanza dalla città, in paesi come Zeccone e Cava Manara, sono caduti invece poco meno di 40mm. La Palma “di sabbia” spetta come al solito alle aree vogheresi, ove le piogge sono risultate discontinue e di modesta entità.


Commenta (0 Commenti)

Nessun Vincitore al quiz estivo del sito: Roberto però conquista la pole solitaria, e si aggiudica la maglietta di Paviameteo! Si ringraziano tutti i partecipanti!

CLASSIFICA FINALE:

la Classifica finale 2009 del quiz!

Le 5 risposte corrette:

1) Quanti fulmini cadono in 1 anno in Val Padana?

1 o 2 a km2

2) Quale tra queste affermazioni è falsa?

Sono tutte vere!

3) Quale tra queste situazioni non porta la neve a Pavia?

-2°C in città, +2 negli strati intermedi, 0°C in quota

4) Cosa rappresenta questa immagine?

...


Ruotata di 180°C e tolto l'effetto neve..eccola qua..

Ecco la prima foto!

Si tratta del locale fenomeno di galaverna capitato tra il 4 ed il 5 Gennaio 2009 nella zona di Via Olevano: la foto è di Massimiliano Manidi.



5) Ultima domanda: cosa riprende questa immagine..

...

Anche qui con le opportune modifiche, l'immagine è questa, scattata da Rossella Di Palma:

La tempesta di Marino!

La risposta corretta era dunque "Albero caduto durante la tempesta di Marino del Giugno scorso".
Complimenti ad Alberto Zornetta, l'unico ad aver risposto correttamente alla domanda!

L'appuntamento con il prossimo quiz è per la prossima Estate, che si spera risulti meno bollente di quella appena passata..

Commenta (0 Commenti)