La Primapagina di Paviameteo, aggiornata Venerdì 19 Aprile 2024, a cura di Tommaso Grieco

 

Fine settimana quasi stabile e piuttosto fresco!

 

Le immagini dal satellite meteosat

Un cordiale buongiorno a Voi lettori e buon inizio di week-end.

Il venerdì di ieri è scivolato via all’insegna della variabilità, con ampi sprazzi assolati alternati ad intensi addensamenti cumuliformi; questi ultimi hanno apportato rovesci sparsi in Lomellina, specie tra Robbio, Vigevano e Tromello. Qualche piovasco è stato registrato anche sul versante orientale dell’Oltrepò, mentre Pavia è rimasta all’asciutto. Proprio in città, gli estremi termici hanno oscillato tra i 7.4°C di minima ed i 14.4°C di massima.

Che cosa accadrà nel corso di questo fine settimana?

L’Anticiclone delle Azzorre, ben piazzato sul vicino Atlantico, promuove la discesa di nuclei d’aria più fresca ed instabile dal mare del Nord. Essi subentrano a fasi alterne anche sulla nostra provincia, dando vita a qualche spunto d’instabilità.

Durante questo fine settimana il tempo permarrà caratterizzato allora dal solito avvicendamento tra sole e nubi: non ci sarà grande rischio di piogge, ma il dato significativo sarà costituito dal campo termico, poiché le temperature permarranno su valori piuttosto freschi, specie se paragonati a quelli estivi dello scorso fine settimana!

Ed anche per l’inizio della prossima parrebbe plausibile credere nella discesa di aria ulteriormente più fredda, stavolta dai quadranti nord-orientali. Tale affondo potrebbe porre le basi per una certa ciclogenesi mediterranea, la quale ci regalerebbe giornate variabili ed a rischio rovesci.

Per ora, non si intravede la possibilità né di ondate di calore premature né di franchi ingressi perturbati atlantici (questi ultimi, forse, arriveranno per il ponte del 25 Aprile…).

Che dire, godiamoci questo venerdì all’insegna di una relativa stabilitò e, a Dio piacendo, noi ci risentiremo durante l’appuntamento atteso per la prossima notte.

Buona giornata!


Il Bollettino di Paviameteo, valido per Pavia e provincia. Previsioni a cura di Tommaso Grieco

Venerdì 19 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso: aria frizzante. In giornata avremo nubi sparse di passaggio, ma senza la minaccia di precipitazioni. Nella sera cielo nuovamente poco nuvoloso.

Temperature: min in ulteriore diminuzione, tra 2°/5°C, max in aumento, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1800m.

Venti: tra deboli e moderati da SW, con raffiche in valle Staffora.

Sabato 20 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso, con qualche addensamento di passaggio. Nel pomeriggio tempo prevalentemente assolato, ma sull'est della provincia potrà esserci occasione per qualche annuvolamento di poco conto. Nella sera poche nubi ovunque.

Temperature: min in aumento, tra 5°/8°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1600m.

Venti: moderati da NORD, con probabili effetti favonici.

Domenica 21 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo poco nuvoloso. In giornata tempo maggiormente variabile, stante la formazione di nubi cumuliformi sui rilievi dell'Oltrepò, ove potrà esserci occasione per qualche isolato piovasco.

Temperature: min in lieve diminuzione, tra 4°/7°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1500m.

Venti: deboli variabili.

Tendenza successiva

All'inizio della prossima settimana l'ingresso di fredde correnti nord-orientali potrebbe porre le basi per un ulteriore calo delle temperature, tra l'altro condito da condizioni più instabili, stante una possibile ciclogenesi poco distante dal mar Ligure (da rivedere e confermare).



134°mo giorno con precipitazioni su 320.


Celle temporalesche.. a Novembre!Quest’anno la pioggia non vuole risparmiarsi: nella giornata di ieri intensi rovesci e temporali, più dal sapore estivo che autunnale, hanno investito gran parte della nostra provincia, con moto da EST verso OVEST.

Tra le 17.15 e le 17.40 un forte temporale ha colpito la città, con un rain rate che ha superato i 150mm/h alle 17.24: l’accumulo giornaliero è stato di 37.4mm, mentre l’accumulo mensile ha sfiorato i 150mm.

Dopo un Ottobre estremamente piovoso, anche Novembre sta confermando la tendenza che vede questa stagione autunnale letteralmente dominata dal flusso perturbato Atlantico: le perturbazioni hanno avuto (ed avranno) grande facilità a raggiungere il Mediterraneo, ed a formare vortici ciclonici in loco.

Può bastare sapere che, a livello annuale, abbiamo superato i 1100mm totali! In tal modo, il 2010 diviene l’anno più piovoso in assoluto dal 1980 ad oggi!

Il dato attuale di 1116.8mm, supera infatti quello del 1994 (1105.8mm), del 2009 (1069.7mm), del 2000 (1063.7mm), del 1997 (1059.8mm).

Siamo vicinissimi al valore del 1978 (1118.5mm), il quale verrà senz’altro battuto nel corso di domani: resta invece lontano il 1977 (1309.1mm), che rimane saldamente in testa come “l’anno in assoluto più piovoso per la città di Pavia”.

Da tutte queste analisi numeriche si dimostra come quest’anno la corsia preferenziale delle precipitazioni abbia interessato il nostro Mediterraneo: sono tornati a formarsi i profondi mulinelli di bassa pressione sul golfo di Biscaglia, sul golfo del Leone, sul golfo Ligure.

La forza atlantica si è contrapposta alla debolezza dell'Anticiclone delle Azzorre, ed ancor più a quella dell'Anticiclone sub-tropicale, figura barica che negli ultimi mesi ha fatto gran fatica a risalire in direzione delle nostre latitudini.

Da cosa sia stato innescato questo ampio periodo piovoso è difficile stabilirlo: forse la presenza di una Nina piuttosto intensa, specie nel settore orientale dell'Oceano Pacifico, lungo le coste di Colombia, Ecuador e Perù. Probabilmente anche l'anomalia positiva di temperatura superficiale del mare che si è registrata nell'Atlantico settentrionale, poco distante dalle coste meridionali della Groenlandia, e che ha favorito la discesa di fronti perturbati in direzione dell'Europa occidentale.

Per ora la situazione non vedrà grossi cambiamenti: altre due perturbazioni, una domani e l'altra sabato, sono pronte ad apportare nuove precipitazioni su tutta la provincia.

Commenti offerti da CComment