La Primapagina di Paviameteo, aggiornata Venerdì 19 Aprile 2024, a cura di Tommaso Grieco

 

Fine settimana quasi stabile e piuttosto fresco!

 

Le immagini dal satellite meteosat

Un cordiale buongiorno a Voi lettori e buon inizio di week-end.

Il venerdì di ieri è scivolato via all’insegna della variabilità, con ampi sprazzi assolati alternati ad intensi addensamenti cumuliformi; questi ultimi hanno apportato rovesci sparsi in Lomellina, specie tra Robbio, Vigevano e Tromello. Qualche piovasco è stato registrato anche sul versante orientale dell’Oltrepò, mentre Pavia è rimasta all’asciutto. Proprio in città, gli estremi termici hanno oscillato tra i 7.4°C di minima ed i 14.4°C di massima.

Che cosa accadrà nel corso di questo fine settimana?

L’Anticiclone delle Azzorre, ben piazzato sul vicino Atlantico, promuove la discesa di nuclei d’aria più fresca ed instabile dal mare del Nord. Essi subentrano a fasi alterne anche sulla nostra provincia, dando vita a qualche spunto d’instabilità.

Durante questo fine settimana il tempo permarrà caratterizzato allora dal solito avvicendamento tra sole e nubi: non ci sarà grande rischio di piogge, ma il dato significativo sarà costituito dal campo termico, poiché le temperature permarranno su valori piuttosto freschi, specie se paragonati a quelli estivi dello scorso fine settimana!

Ed anche per l’inizio della prossima parrebbe plausibile credere nella discesa di aria ulteriormente più fredda, stavolta dai quadranti nord-orientali. Tale affondo potrebbe porre le basi per una certa ciclogenesi mediterranea, la quale ci regalerebbe giornate variabili ed a rischio rovesci.

Per ora, non si intravede la possibilità né di ondate di calore premature né di franchi ingressi perturbati atlantici (questi ultimi, forse, arriveranno per il ponte del 25 Aprile…).

Che dire, godiamoci questo venerdì all’insegna di una relativa stabilitò e, a Dio piacendo, noi ci risentiremo durante l’appuntamento atteso per la prossima notte.

Buona giornata!


Il Bollettino di Paviameteo, valido per Pavia e provincia. Previsioni a cura di Tommaso Grieco

Venerdì 19 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso: aria frizzante. In giornata avremo nubi sparse di passaggio, ma senza la minaccia di precipitazioni. Nella sera cielo nuovamente poco nuvoloso.

Temperature: min in ulteriore diminuzione, tra 2°/5°C, max in aumento, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1800m.

Venti: tra deboli e moderati da SW, con raffiche in valle Staffora.

Sabato 20 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo sereno o poco nuvoloso, con qualche addensamento di passaggio. Nel pomeriggio tempo prevalentemente assolato, ma sull'est della provincia potrà esserci occasione per qualche annuvolamento di poco conto. Nella sera poche nubi ovunque.

Temperature: min in aumento, tra 5°/8°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1600m.

Venti: moderati da NORD, con probabili effetti favonici.

Domenica 21 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino cielo poco nuvoloso. In giornata tempo maggiormente variabile, stante la formazione di nubi cumuliformi sui rilievi dell'Oltrepò, ove potrà esserci occasione per qualche isolato piovasco.

Temperature: min in lieve diminuzione, tra 4°/7°C, max stazionarie, attorno a 17°/20°C.

Zero termico: attorno ai 1500m.

Venti: deboli variabili.

Tendenza successiva

All'inizio della prossima settimana l'ingresso di fredde correnti nord-orientali potrebbe porre le basi per un ulteriore calo delle temperature, tra l'altro condito da condizioni più instabili, stante una possibile ciclogenesi poco distante dal mar Ligure (da rivedere e confermare).



Lunedì 25 Ottobre 2010: accumulati 72.2mm!

Nella giornata di ieri la nostra provincia è stata interessata da un marcato peggioramento, figlio dell'affondo di una stretta Saccatura nord-atlantica che ha dato origine ad un vortice ciclonico sulla costa Azzurra: la sua lenta traslazione verso levante ha favorito la caduta di copiose precipitazioni, le quali sono risultate più attive nell'area attorno alla città e sull'alta valle Staffora.

A Còlleri sono caduti oltre 95.0mm, con una temperatura che verso sera è scesa fino ai 3°C; sulla vetta del Penice sono caduti oltre 50mm, e verso sera sono tornati a cadere i fiocchi, esattamente come Domenica 17. Purtroppo offline le stazioni meteorologiche dei Piani di Lesima e della valle staffora occidentale, ma anche su queste aree le precipitazioni non sono di certo mancate.

Elevati anche gli accumuli di Zeccone e Magherno, attorno ai 60mm: nelle aree al confine col milanese spiccano gli altri 70mm di Carpiano, mentre nel lodigiano i picchi sono rimasti inferiori ai 50mm.

In città l'accumulo definitivo è stato il più elevato di pavese e lomellina, con ben 72.2mm, 60 dei quali accumulati nelle prime 12 ore del giorno: anche il pluviometro manuale ha confermato il dato registrato dalla stazione Davis, con 72mm e mezzo. Al fine di risultare più precisi possibili, teniamo sempre d'occhio il valore del pluviometro manuale, anche per evidenziare eventuali anomalie sistematiche della strumentazione.

Con il dato di ieri occorre nuovamente porre l'attenzione sulla classifica dei 13 giorni più piovosi dal 2000 ad oggi: come fatto notare dal nostro attento lettore Alessandro, i 72.2mm entrano diretti in classifica, e si piazzano addirittura al 3° posto!

Il 25 Ottobre 2010 sale al 2° posto nella Classifica dei giorni più piovosi dal 2000 ad oggi!


Come è possibile osservare, oltre al 25 Ottobre è presente anche il 4 Ottobre di quest'anno, indice del fatto che questo mese sia trascorso con precipitazioni abbondantemente sopramedia.

Altro dato interessante, è che il podio è costituito da eventi capitati nel 2009 e nel 2010: ciò si può ricollegare all'altro articolo pubblicato, che dimostra un incremento delle precipitazioni nel triennio 2008-2009-2010 (Breve storia delle piogge di Pavia).

Commenti offerti da CComment