La Primapagina di Paviameteo, aggiornata Domenica 14 Aprile 2024, a cura di Gabriele Campagnoli

 

Domenica estiva: si sfiorano i 30 gradi!

 

Le immagini dal satellite meteosat

Buona Domenica a tutti!

Estate. Non si può definire in un altro modo la situazione che stiamo vivendo in questi tre-quattro giorni: minime vicine ai 15°C, zero termico a 4000 metri, ieri i valori pomeridiani si sono aggirati tra i 27° e i 28.5°C su tutta la pianura pavese. Caldo quindi anche in quota, fino a 21/23°C anche sopra i 1000 metri in Oltrepò.

E oggi farà un ulteriore gradino verso l'alto, per cui le massime potranno diffusamente superare i 28/29°C, chissa che qualche stazione meteo non possa gia registrare per qualche minuto i fatidici 30°! Insomma, sarà una Domenica di metà Giugno in piena regola.

Tuttavia è l'ultimo giorno, e già la maggior ventilazione sudoccidentale odierna ci indicherà che qualcosa sta per cambiare. L'Anticiclone sta per mollare la presa sul Mediterraneo e sull'Europa centro-orientale, lasciando spazio a una circolazione più fresca prevalentemente da nord e nord-ovest.

Sarà comunque un calo termico graduale, non irruento, e in prevalenza almeno fino a Mercoledì rimarrà stabile e soleggiato: domani ventilato e poco sopra i 25°, Martedì ancora sopra i 20°C ma giornata ventosa e limpida per Föhn.

A seguire un secondo impulso potrebbe sia portare un po' di instabilità inizialmente (da confermare), sia portare una fase ancor più fresca, ma di questo ne riparleremo nelle prossime chiacchierate.

Prima godiamoci quest'ultimo giorno di estate anticipata, che in settimana dovremo riabituarci a usare felpe e giubbini! Buona Domenica di nuovo!


Il Bollettino di Paviameteo, valido per Pavia e provincia. Previsioni a cura di Gabriele Campagnoli

Domenica 14 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Altra giornata soleggiata, lievi velature a parte, con caldo in ulteriore intensificazione, pomeriggio estivo.

Temperature: min stabili, tra 11°/14°C, max in lieve aumento, attorno a 27°/30°C.

Zero termico: attorno ai 4000m.

Venti: deboli, ma dal pomeriggio entrata di vivace ventilazione da sud-ovest specie su Oltrepò e bassa Lomellina.

Lunedì 15 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Cieli sostanzialmente velati per tutta la giornata, ma con sole presente seppur ventilato.

Temperature: min in lieve aumento, tra 12°/16°C, max in lieve calo, attorno a 24°/27°C.

Zero termico: in graduale calo nel corso della giornata, fino ai 3400m in serata.

Venti: tra deboli e moderati da sud-ovest un po' ovunque.

Martedì 16 Aprile 2024

Mattina Pomeriggio Sera

Fino al pomeriggio cieli sostanzialmente sereni o poco nuvolosi, poi maggior nuvolaglia sterile. Ventoso e limpido.

Temperature: min in lieve calo, tra 10°/13°C, max in calo, attorno a 21°/24°C.

Zero termico: in ulteriore calo nel corso della giornata, fino ai 2200m in serata.

Venti: tra deboli e moderati di Föhn da nord.

Tendenza successiva

Afflusso di aria più fresca da nord-ovest per tutto il resto della settimana, con prevalenza di stabilità ma in un contesto termico ulteriormente più fresco del solito per il periodo. Da valutare nei prossimi aggiornamenti se c'è spazio per dell'instabilità.



Aggiornamento Flash sulla possibile evoluzione di domani

Venerdì con forti temporali; in pole VCO, varesotto, alto milanese ed Orobie

Il fortunato venerdì 17 potrebbe riservare grandi emozioni (e purtroppo anche qualche danno).

La nostra provincia è sotto l’influenza dell’Anticiclone sub-tropicale, il quale sfrutta un corridoio sud-occidentale per apportare aria calda e piuttosto umida. Oggi le temperature massime potranno avvicinarsi ai valori raggiunti durante l’ondata di calore del 23-26 Maggio scorso.

La circolazione è però destinata a cambiare drasticamente, già nel corso delle prossime ore..

Andiamo per punti; sul nord Italia, nelle prossime 36 ore sarà possibile la formazione di:

· Temporali di calore --> Stasera/Stanotte

· Temporali pre-frontali --> Da domani alle 11 alle 20

· Temporali frontali --> Dalle 21 di domani alle 03 di Sabato

1) STASERA / STANOTTE - Probabilità temporali sulla nostra provincia 35%.

Il serbatoio d’aria molto calda ed umida che si sta formando in Val Padana, potrebbe essere utilizzato dall’ingresso di correnti più umide sud-orientali: ecco una mappa che ci mostra la temperatura potenziale equivalente, parametro che ci indica la stabilità o l’instabilità della colonna d’aria. Più elevati sono i valori del ThetaE, più l’aria è calda ed umida, per cui più leggera, e più facilmente sospinta verso l’alto:

Tale ingresso potrebbe essere già in grado di scatenare i primi fenomeni temporaleschi, specie su VCO, Ticino, Varesotto ed alto milanese, ma non sono esclusi fenomeni anche su parte delle pianure lombarde:

1) DOMANI FINO ALLE 20 - Probabilità temporali sulla nostra provincia 15%

Un sistema depressionario atlantico muoverà passi dalle isole Britanniche all’Europa centro-meridionale: all’interno del fronte caldo in ingresso sul nord Italia, potrebbero generarsi violenti temporali pre-frontali. Questi potrebbero colpire ancora una volta il Verbano-Cusio-Ossola, il Canton Ticino, il varesotto, l’alto Lario e la Valtellina. I nuclei temporaleschi seguiranno il flusso delle correnti dominanti in quota, che resterà dai quadranti sud-occidentali.

Sulle basse pianure, potrà attivarsi un moderato vento da SW, il quale avrebbe il merito di spazzare le nubi dai nostri cieli, e di confinarle da Milano verso nord:

 

1) DALLE 21 ALLE 03 DI SABATO - Probabilià temporali sulla nostra provincia - 40%

Irrompe il fronte freddo: in questa fase potrà generarsi una linea di groppo che avanzerà da ovest verso est, spazzando gran parte del nord Italia. I nuclei maggiori di vorticità indicano le aree maggiormente esposte ai fenomeni:

1) DALLE 04 DI SABATO IN POI

Il fronte si allontana verso levante; sulle nostre regioni nord-occidentali si attivano moderate correnti favoniche, che spazzeranno ogni velleità temporalesca, e soprattutto il caldo afoso.

 

In conclusione:

la nostra provincia, come spesso accade durante i peggioramenti estivi, è ai margini: maggiormente coinvolte saranno le aree Alpine, Prealpine (specie Prealpi Orobiche), le medie e le alte pianure.

 

Sulla medio-bassa pianura i fenomeni risulteranno più sporadici, ma comunque ben possibili, specie all’ingresso del fronte freddo.

 

Date le condizioni termigrometriche al suolo, non è da escludere la possibilità di violente manifestazioni temporalesche, accompagnate da grandine e da forti folate di vento.

 

Non ci resta che aspettare!

 

Commenti offerti da CComment