Temp.:

U.r.:

Vento:

Precip.:

Int. precip.:

Cartina Realtime

Visitatori online

 40 visitatori online

Visitatori



OggiOggi67
IeriIeri192
TotaliTotali3138172

Alba e tramonto a Pavia

mar 20 novembre 2018
il sole sorge alle 07:29
il sole tramonta alle 16:49
Il commento al mese di Maggio 2012 PDF Stampa E-mail

Maggio 2012 sopramedia ma con piogge ok


Le temperature:

Il Maggio 2012 pavese è trascorso all’insegna di un tempo prevalentemente tranquillo, con pochi ma significativi episodi instabili: a livello termico, abbiamo registrato un +1.3°C rispetto alla media [1971-2000].

A livello continentale, il mese ha presentato gap termici positivi piuttosto diffusi, dal Portogallo fino all’Europa orientale: meglio il Mediterraneo centro-orientale, alle prese con scarti più contenuti, e la Scandinavia, pressoché in media.

L'andamento termico in Europa nel Maggio 2012


A livello orticellistico, la prima decade ha presentato un campo termico in media: i primi 2 giorni sono trascorsi con massime inferiori ai 20°C, mentre le minime hanno stazionato sui 10°C. Il giorno 10 la massima in città ha raggiunto i 28.6°C, dando inizio alla brevissima ma tosta ondata di caldo.

La seconda decade è infatti iniziata all’insegno delle temperature oltre la norma: mentre le minime sono rimaste superiori ai 16°C, le massime hanno raggiunto i 31.3°C il giorno 11 ed i 30.9°C il 12. Poi, brusco calo termico, dapprima per correnti di Bora e successivamente per mano del Foehn: la mattina del 17 la minima scende a 8.1°C, mentre il 20 la massima non va oltre i 16.4°C.

La terza decade si apre con un clima fresco: il 21 la massima raggiunge solo i 14.4°C, ma poi si apre un’altra, brevissima fase di caldo, con una massima a 31.2°C il 24. In questo saliscendi generale si chiude il mese, con massime che sono rimaste, seppur di pochi decimi, sotto i 30°C.

L'andamento termico del mese di Maggio 2012 a Pavia


Complessivamente, il Maggio 2012 è trascorso con un campo termico superiore alle aspettative di circa 1°C: ciò che ha colpito è stata la facilità con la quale si sono venuti a raggiungere valori elevati, pur in mancanza di configurazioni particolarmente indirizzate a veicolarci ondate di calore.

Facendo riferimento alla nostra serie storica [1862-2012], emerge come questo mese si sia collocato all’82°mo percentile, il che lo porta ad essere definito un “mese sopramedia termica”, ma con un gap ancora all’interno di una deviazione standard.


Le piogge:

“Sempre pioggia nei fine settimana!” E’ stata questo il refrain della maggior parte dei pavesi durante questo mese.

In realtà, la quantità d’acqua caduta in città è stata quasi perfettamente in linea con le aspettative, ed anzi inferiore ad essa del -2.4%. Davvero un’inezia, ma che mostra ancora una volta che a fronte delle credenze popolari, Maggio dovrebbe essere uno dei mesi più piovosi per le nostre terre.

A Livello continentale ha piovuto piuttosto poco: ancora pochissime piogge si sono registrate sull’Europa centro-orientale (come in Marzo ed Aprile) e poi sulla penisola Iberica orientale, sul nord-Africa, su ragusano-siracusano e sulla Grecia meridionale.

Benino l’Italia centrale ed ancora una volta gli stati affacciati sul Mar Nero.

L'andamento pluviometrico in Europa nel Maggio 2012


E da noi? Come dicevamo, pochi eventi instabili ma significativi.

La prima decade si è aperta con un giorno piovoso (l’1), con oltre 20mm: era un martedì. Poi tempo sostanzialmente stabile fino a Domenica 6, quando un moderato rovescio non ha accumulato granché.

La seconda decade non ha mostrato franchi ingressi perturbati: tuttavia, il week-end del 12-13 è stato caratterizzato dal veemente ingresso della Bora, la quale ha apportato nuvolosità piuttosto compatta, specie nel corso di Domenica. In questo caso si è trovata conferma della proporzione à giorni feriali stanno al bel tempo come i festivi al cielo nuvoloso. Dopo un po’ di bel tempo, arriva Sabato 19, e tornano le nubi: esse anticipano una Domenica davvero piovosa, quella del 20.

La terza decade si apre con rovesci diffusi il giorno 21, con intensità degli acquazzoni che supera i 120mm/h. Poi il tempo tenta di stabilizzarsi, seppur in città si odono diversi tuoni di temporali lontani. Il week-end del 26-27 è ancora contraddistinto da nuvolosità diffusa: sabato 26 giunge in città un temporale assai locale, che dà vita a pozzanghere in alcuni quartieri e ne lascia a secco molti altri. Il 27 pioviggina con cielo nuvoloso e nulla più. Il giorno 31 altra manifestazione temporalesca “secca”, con tuoni roboanti ma nessuna precipitazione.

L'andamento pluviometrico a Pavia durante il Maggio 2012


Nel suo complesso, Maggio 2012 è trascorso in media pluviometrica: prendendo in considerazione la serie storica [1862-2012], si evince che il suo valore si va a posizionare al 53°mo percentile, il che conferma il dato di mese assolutamente in media con le aspettative.


I venti:

Dopo lo svarione di Aprile il SW torna a risultare il vento più frequente sulla nostra città: tale vettore conquista la pole con il 24.6%, un valore davvero significativo.

Seconda piazza per l’WSW, con l’11.8%, e terza per l’ENE, fermo al 9.3%.

Nonostante il Foehn del giorno 16, il fanalino di coda è il NW, con appena l’1.64% della frequenza.

La rosa dei venti a Pavia durante il Maggio 2012


<APRILE 2012<

>GIUGNO 2012>
 



Joomla! - PAVIAMETEO - © Copyright Tutti i diritti riservati [2007-2017] - Sito ideato ed a cura di TOMMASO GRIECO - E-mail: grieco@paviameteo.it