Temp.:

U.r.:

Vento:

Precip.:

Int. precip.:

Cartina Realtime

Visitatori online

 36 visitatori online

Visitatori



OggiOggi30
IeriIeri179
TotaliTotali3127853

Alba e tramonto a Pavia

mar 25 settembre 2018
il sole sorge alle 06:14
il sole tramonta alle 18:14
Il commento al mese di Ottobre 2011 PDF Stampa E-mail

Dai 30°C ai 3°C: questo l'Ottobre 2011 pavese

Temperature:

Ottobre è il 9° mese del 2011 a trascorrere con un campo termico superiore alle aspettative: globalmente, il gap si è attestato sul +1.32°C.

Dando un’occhiata all’andamento europeo, emerge una situazione di temperature un po’ sopra le medie del periodo su gran parte dell’Europa, con i maggiori scarti positivi tra Polonia, Inghilterra e Portogallo.

Più calda della norma anche la Russia e quasi tutta la Scandinavia, mentre i gap termici negativi si riscontrano in Europa sud-orientale ed in qualche area italiana e tunisina.

NOAA: le anomalie termiche dell'Ottobre 2011 in Europa


Circoscrivendo l’attenzione alla nostra provincia, andiamo come al solito ad analizzare decade per decade.

La prima contiene ancora tutti i canoni estivi: nei primi 5 giorni le massime si mantengono sopra i 28°C, mentre dal giorno 6 si assiste ad una graduale ma temporanea diminuzione. Le minime, sotto i colpi tesi dal Foehn tra il 7 e l’8, calano sensibilmente, fino a raggiungere i 5.4°C durante la prima mattina del 9.

La seconda decade registra un calo termico medio di oltre 4°C, ma è comunque capace di far registrare un record di non poco conto: il giorno 11, infatti, una certa disposizione dell’alta pressione delle Azzorre ad ovest dell’Italia, pilota correnti più secche dai quadranti nord-occidentali in direzione del Piemonte e dell’ovest Lombardia: ne scaturisce un sensibile recupero termico, con una massima che a Pavia raggiunge i 29.6°C. Tale valore rappresenta il record di temperatura massima per il mese di Ottobre almeno dal 1997 ad oggi.

Dai 29.6°C dell’11, si scende verticalmente fino ai 3.0°C del 16; nuovamente, si risale a 10.6°C durante la notte del 19.

La terza decade è caratterizzata dalla perdita di altri 4°C medi rispetto alla seconda: le massime risultano assai più contenute, con un 9.2°C registrato il 25 Ottobre, durante una normale giornata di pioggia pavese, ed una tragica ed eccezionale giornata di temporali autorigeneranti sulla Liguria di Levante.

L'andamento termico di Ottobre 2011 a Pavia

In generale, ad una prima decade assolutamente fuori media, ne sono seguite altre 2 che hanno avuto il merito di frenare di molto la pesante anomalia termica che si sarebbe potuta affermare: lo scarto mensile rispetto alla media OMM [1971-2000] è come detto pari a +1.32°C.

Facendo invece riferimento alla serie storica, possiamo rintracciare un’anomalia decisamente maggiore: la temperatura media mensile di questo mese, si colloca infatti all’83°mo percentile, il che, pur non in modo eccezionale (>95°mo percentile), sancisce e definisce il nostro Ottobre ’11 un mese ben sopramedia termica.

Piogge:

Nel mese tradizionalmente più piovoso per le nostre terre, le perturbazioni atlantiche non sono riuscite a subentrare con facilità sul mar Mediterraneo, ed hanno arrecato un deficit pluviometrico localmente importante. Dalla solita analisi elaborata dalla NOAA, ci si rende conto che su gran parte d’Europa l’Ottobre 2011 è stato avaro di piogge. In particolare, il gap più importante lo si ritrova proprio sull’angolo nord-occidentale dell’Italia, ed in misura meno estesa su alcune aree della penisola iberica.

Precipitazioni nella norma si sono avute tra Svizzera, Austria e le vicine terre di confine con Germania e Repubblica Ceca.

Molte piogge sono invece cadute sull’Irlanda del Nord, sulla Bulgaria, sulla Turchia, sulla Grecia e tra Algeria e Tunisia.

NOAA: le anomalie pluviometriche dell'Ottobre 2011 in Europa

Tornando a livello microlocale, la prima decade pavese non registra alcuna precipitazione di rilievo, a parte un modesto rovescio il 7, rapidamente seguito da un’incursione di correnti nord-occidentali sotto forma di venti di Foehn.

Anche la seconda decade non ha mostrato precipitazioni apprezzabili, se non una breve pioviggine tra il 19 ed il 20.

La terza decade è invece vivacizzata dall’ingresso di una forte perturbazione nord-atlantica, la quale si concentra durante il giorno 25, accumulando oltre 25mm di pioggia in città. Il 25 Ottobre verrà purtroppo ricordato per la severa ondata di temporali autorigeneranti che hanno messo in ginocchio il levante ligure, specie tra La Spezia e Massa Carrara.

L'andamento pluviometrico di Ottobre 2011 a Pavia


Riassumendo il tutto, a Pavia ha piovuto meno delle attese, con un -66.2%: attinendoci alla lunga serie storica iniziata dal 1812, l’Ottobre di quest’anno si colloca al 16°mo percentile, il che porta a definirlo come un mese piuttosto secco.

Venti:

Dopo il capitombolo di Settembre (con un modestissimo 4.3%), l’ENE torna a rialzarsi (11.7%) e va ad insidiare la prima posizione, sempre occupata dal vettore SW (14.1%): terza piazza per il NE, che per un soffio batte l’WSW.

Ancora fanalini di coda il SE (0.72%) ed il SSE (0.73%).

La rosa dei venti di Ottobre 2011 a Pavia


Da annotare 2 giornate di Foehn: la prima il giorno 7, con una raffica massima a 53.1km/h, la seconda il giorno 8, con una massima di poco inferiore ai 40km/h: Foehn tra l’altro davvero secco, con un’umidità relativa crollata al 17% durante la sera del 7.



<SETTEMBRE 2011< >NOVEMBRE 2011>

 



Joomla! - PAVIAMETEO - © Copyright Tutti i diritti riservati [2007-2017] - Sito ideato ed a cura di TOMMASO GRIECO - E-mail: grieco@paviameteo.it