La Primapagina di Paviameteo, aggiornata Martedì 14 Luglio 2020, a cura di Gabriele Campagnoli

 

Qualche fenomeno sui rilievi, altrove più stabile

Le immagini dal satellite meteosat

Un caloroso buongiorno a Voi lettori, e buon Martedì a tutti!

È stato un Lunedì sulla falsariga della giornata di Domenica, ossia con una vivace ventilazione orientale che ha tenuto le temperature sotto i 30°C: in Provincia le massime si sono aggirate in generale tra i 26 e i 28 gradi, insomma un clima estivo gradevolissimo, senza soffrire di caldo e soprattutto di afa.

Oggi in parte si replicherà ancora, pur con qualche nuvola in più a tradire una maggior instabilità atmosferica che tuttavia produrrà qualche effetto esclusivamente sui rilievi dell'Oltrepò nelle ore pomeridiane.

Tra Mercoledì e Venerdì blande correnti nord-occidentali, veicolate da una "goccia fredda" in azione a nordest dell'arco alpino, saranno le responsabili di maggior nuvolosità (non nel senso che mancherà il sole, anzi) e di qualche fenomeno temporalesco sparso, più probabile sui rilievi ma da non escludere anche nelle vicine aree pianeggianti. Temperature che si manterranno stabili, con minime attorno ai 18°C e massime sui 30°C, il tutto quindi molto gradevole e senza il fastidio dell'afa.

Per oggi abbiamo detto tutto, vi lascio alle previsioni qui sotto e vi auguro una buona giornata!


Bollettino Meteorologico di Paviameteo, valido per Pavia e provincia. Previsioni a cura di Gabriele Campagnoli

Martedì 14 Luglio 2020

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino poche nubi innocue in transito. In giornata qualche addensamento nuvoloso in formazione e transito, più consistente sui rilievi dell'Oltrepò dove è possibile qualche locale e rapido rovescio o temporale. In serata nubi sparse e asciutto.

Temperature: min in lieve calo, tra 15°/18°C, max stabili, tra 27°/29°C.

Zero termico: attorno ai 3700m.

Venti: deboli orientali.

Mercoledì 15 Luglio 2020

Mattina Pomeriggio Sera

Nella notte ed al mattino nuvolosità irregolare. In giornata variabilità, con schiarite alternate ad addensamenti più consistenti, specie sui rilievi ove saranno associati a qualche rovescio o temporale, in possibile sconfinamento verso le vicine pianure. Rapido miglioramento dal tardo pomeriggio e stellato in serata.

Temperature: min stabili, tra 15°/18°C, max senza grosse variazioni, tra 26°/29°C.

Zero termico: attorno ai 3700m, in rialzo dalla sera oltre i 4000 m.

Venti: deboli orientali.

Giovedì 16 Luglio 2020

Mattina Pomeriggio Sera

Giornata in generale soleggiata o poco nuvolosa. Solita maggior nuvolosità pomeridiana sui rilievi, con la possibilità di qualche fenomeno.

Temperature: min in lieve aumento, tra 16°/19°C, max in leggera ripresa, tra 27°/30°C.

Zero termico: attorno ai 4000m.

Venti: deboli variabili.

Tendenza successiva

Dopo un Venerdì forse ancora non pienamente stabile specie sui rilievi, per l'influenza di una goccia fredda a nord-est delle Alpi, nel weekend la pressione tenderà ad aumentare grazie alla rimonta da ovest dell'Anticiclone, con temperature quindi in lieve aumento (ma normali, entro i 30-31°C) e tanto sole.



Ecco i microclimi estivi: Casorate fresca, Voghera bollente


La quarta ondata di calore dell’anno sta esprimendo tutta la potenza delle correnti d’aria tropicale-continentale, legate alla risalita dell’Anticiclone sub-tropicale sull’Italia.

Le massime nel pomeriggio di Sabato 20 Agosto sono risultate assai elevate per il periodo, con punte che in alcune aree del modenese hanno superato i 38°C.

Più tranquilla la situazione sulla nostra provincia, ove si evidenziano le solite diversità microclimatiche, ben riprese anche dal grafico qui sotto:

Le temperature massime di Sabato 20 Agosto 2011 nel pavese

Partiamo dalle aree “più fresche”, e cioè quelle appena a nord della città: Casorate Primo, in mezzo alle campagne, si conferma il paese di pianura meno caldo della provincia, con 32.9°C.

Seguono due paesi spesso uguali in termini termici: Zeccone e Vidigulfo, con una massima che in entrambi i casi ha raggiunto i 33.7°C.

Molta linearità nella fascia compresa tra Mede (33.9°C), Ottobiano (33.9°C), Scaldasole (34.1°C), Vigevano (34.0°C), Tromello (34.1°C), Pavia (34.0°C), Magherno (34.1°C).

Notoriamente più caldo il settore orientale della provincia, con Corteolona che si ferma a 34.9°C.

Scendendo a sud della città, si conferma un’area microclimaticamente interessante tra Cava Manara e Castelletto di Branduzzo: questi due paesi, mediamente più freddi di Pavia durante i mesi invernali, registrano tassi d’umidità relativa inferiori durante la stagione estiva, con conseguenti picchi termici più elevati.

Le massime hanno toccato i 35.5°C a Cava ed i 35.4°C a Castelletto di Branduzzo.

Pochi decimi in più a Spessa Po (35.7°C), paese che si conferma per l’ennesima volta più “continentale” della vicina Corteolona.

Scendendo ancora verso sud, si registrano i 34.2°C di Mezzana Bigli, ma ciò che sorprendono sono le aree del vogherese e della valle Staffora.

Voghera è il paese più caldo della provincia, con ben 36.4°C: oltre al dato termico, è il valore igrometrico ad essere sostanzialmente diverso da Pavia: mentre in città si è rimasti attorno al 50%, Voghera è addirittura scesa al 33%.

Discorso simile per Codevilla, che ha toccato i 35.7°C, e per Cà del Monte, che nonostante i 676m di quota ha raggiunto i 31.3°C.

In linea generale, tra il paese di pianura più fresco (Casorate Primo) e quello più caldo (Voghera) vi sono 3 gradi e mezzo di differenza, il che dimostra l’ottima qualità degli strumenti della rete di monitoraggio pavese del nostro Centro Meteorologico Lombardo.

Come già sottolineato per Cava Manara e Castelletto di Branduzzo, queste differenze tendono a ribaltarsi durante la stagione invernale, con la valle Staffora ed il vogherese che divengono veri e propri baluardi del freddo, con erosione del cuscinetto ritardato rispetto alla città, e soprattutto con tante occasioni di neve in più, specialmente in condizioni di ventilazione da SW.

Commenti offerti da CComment