Temp.:

U.r.:

Vento:

Precip.:

Int. precip.:

Cartina Realtime

Visitatori online

 14 visitatori online

Visitatori



OggiOggi141
IeriIeri674
TotaliTotali3474861

Alba e tramonto a Pavia

mer 22 gennaio 2020
il sole sorge alle 07:53
il sole tramonta alle 17:16
Il commento al mese di Gennaio 2010 PDF Stampa E-mail

Un Gennaio con freddo moderato e tante occasioni da neve

Ecco online l'analisi del mese di Gennaio '10: potenzialmente esplosivo, ha mantenuto una certa linearità, con temperature un po' sottomedia e precipitazioni nella norma. Spettacolare e assai rara la "settimana sottozero".

LE TEMPERATURE:

Il Gennaio 2010 pavese chiude con un campo termico di 0.8°C inferiore alla media prevista dalla serie 1971-2000.

La prima decade è la più calda del mese, con una temperatura massima che raggiunge gli 8.4°C il giorno 2 sotto la spinta delle correnti di Foehn. La mattina seguente si scende a -2.9°C, con un’estesa gelata.

Il giorno 4, un blando ma efficace scorrimento d’aria mite da SW favorisce il ritorno della neve, che cade con una temperatura costantemente negativa.

Nei giorni successivi il freddo si mantiene su tutta la provincia, con un’ultima salita fino ai 5.8°C il giorno 10.

La seconda decade è più fredda di oltre 1°C medio: le minime vanno sottozero 6 volte su 10, e dal giorno 19 la colonnina di mercurio non riesce ad andare in positivo: -1.3°C la massima del giorno 19, -0.8°C quella del giorno 20. La serie di ore consecutive sottozero viene accompagnata da un’intensa galaverna.

La terza decade è la più fredda del mese: nei giorni 21, 22 e 23 prosegue la fase con temperature sottozero: iniziata alle 2.00 di notte del 18 Gennaio, essa perdura fino alle 13.00 del giorno 24, per un totale complessivo di ben 155 ore consecutive di ghiaccio! Ecco una zoommata della situazione termica di quella settimana, direttamente estrapolata dal nostro software:

La "settimana sottozero" del Gennaio 2010

Si tratta della seconda, cruda fase invernale, successiva a quella del 18-22 Dicembre 2009, quando le ore consecutive sottozero si fermarono a quota 136.

Sul finire del mese registriamo un effimero rialzo termico, con massime che tornano soprazero, con punte di 5°C tra il 27 ed il 28.

Gennaio chiude allora con una media integrale pari a 0.62°C, mentre la semisomma raggiunge gli 0.84°C. Ecco il grafico riassuntivo delle temperature massime e minime:

L'andamento termico del mese di Gennaio 2010 a Pavia

Considerando il nuovo millennio, Gennaio 2010 è il 3° più freddo, dietro solo a quello dell’anno scorso (decisamente sottomedia) e del 2006, quando registrammo una media termica più bassa di appena 7 centesimi di grado.

Facendo riferimento alla media ’71-00, il nostro mese del 2010 risulta essere stato più freddo di 8 decimi, per cui lievemente sotto la norma.

Esaminando anche la nostra serie storica 1861-2010, possiamo aiutarci con la solita terminologia dei percentili: il valore di 0.8°C rappresenta il 46°mo percentile, fatto che dimostra ulteriormente come questo mese, pur rientrando in un regime di normalità climatica, sia trascorso con un campo termico leggermente sotto le aspettative.

LE PIOGGE

Anche in questo ambito il Gennaio 2010 è nella norma.

Dopo un breve piovasco a Capodanno, ed una nevicata da 2.0cm il giorno 4, un’intensa fase di maltempo si presenta il giorno 7: forti acquazzoni accumulano oltre 33mm il giorno 8, con una temperatura attorno allo 0°C. Il giorno successivo, con circa 1.5°C, cadono altri 18.0mm.

Tra l’11 ed il 13 deboli infiltrazioni atlantiche arrecano pioviggini o nevischio, ma sono precipitazioni di scarso rilievo.

Dal 14 e fino a fine mese non torna la pioggia in città: si ripresentano le precipitazioni, ma con il campo termico presente si rientra nell’ambito di quelle in forma solida..

L'andamento pluviometrico del mese di Gennaio 2010 a Pavia

LE NEVICATE:

A parte i 12.5cm caduti in tutto il mese, dei quali parleremo tra un’istante, il Gennaio 2010 sarà ricordato per la clamorosa occasione mancata dei giorni 7 e 8.

A fronte di una minima di -1.5°C registrata alle 8.21 del mattino del 7, la nuvolosità tende ad aumentare nel corso del pomeriggio, fermando la massima a 3.4°C: verso sera, un’attiva perturbazione atlantica subentra da SW, ed inizia ad apportare piogge sparse.

Con l’avvento delle precipitazioni, si sarebbe attesa una trasformazione in neve da lì a poche ore: ciò è realmente avvenuto in alcune aree della provincia, quali quelle confinanti con l’alessandrino, ed ovviamente l’Oltrepò.

In città, invece, l’attivazione di correnti settentrionali mantiene il campo termico attorno ai 2°C per svariate ore, tant’è che, verso le 3 del mattino, la vicina Cava Manara registra neve con 0.3°C e Pavia pioggia con oltre 1°C (per approfondire ecco l’articolo della “toppata previsionale")

Solo verso le 4.30 Pavia riesce a veder fioccare, con 3.0cm accumulati in brevissimo tempo. Poi la giornata dell’ 8 trascorre con un continuo avvicendamento tra piogge e nevicate, con altri 3.0cm accumulati tra le 15.30 e le 17.30.

A fine giornata si registrano dunque 6.0cm a fronte di 33.8mm di pioggia, tra la delusione degli amanti della neve e la gioia di chi non la può vedere.

Il giorno 13 un’altra, debole perturbazione apporta piogge miste a neve, con 1.0cm accumulato.

Nell’ultima decade i fiocchi tornano per 2 volte: la mattina del 25, con una spolverata da 0.5cm, e la sera del 29, quando il solito sbuffo umido dal ligure ci regala altri 3.0cm.

Con questo del 2010 sale a 3 la serie dei mesi di Gennaio consecutivi con presenza di neve al suolo: se facciamo un rapido confronto con quelli del nuovo millennio, notiamo come, con il 2006, ci sia stata una tendenza al ritorno delle nevicate in città, a parte il Gennaio del 2007, caratterizzato da temperature oltre le medie di 4°C!

Le nevicate di Gennaio nel nuovo millennio

Gli inverni dei primi anni del ventunesimo secolo, in effetti, ricalcano l’andamento iniziato negli anni novanta, quando era diventato difficile vedere la neve in pianura.

Che qualcosa si sia sbloccato a partire dal 2006, oppure abbiamo registrato una semplice oscillazione?

 

I VENTI:

Il SW si conferma la direzione prevalente del mese di Gennaio, come già accaduto durante il 2009 ed il 2008. In linea generale hanno prevalso le correnti occidentali, come testimoniato dal 15% dell’ WSW: resiste in terza piazza l’ENE, con l’11.0%.

La rosa dei venti del mese di Gennaio 2010 a Pavia


<DICEMBRE 2009<                                                             >FEBBRAIO 2010>

 



Joomla! - PAVIAMETEO - © Copyright Tutti i diritti riservati [2007-2017] - Sito ideato ed a cura di TOMMASO GRIECO - E-mail: grieco@paviameteo.it